Top 4 migliori easter egg di Xbox One X, molti i tributi ad Halo

Il nuovo gioiello di casa Microsoft, Xbox One X, contiene al suo interno tutta una serie di easter egg, un tributo verso un’icona del brand.

Dopo mesi e mesi di lunga attesa, fa finalmente la comparsa sugli scaffali dei negozi la nuovissima console di casa Microsoft, annunciata come diretta rivale della Playstation 4 Pro e a lungo considerata la più potente in termini di prestazioni per il mercato console; sto parlando ovviamente di Xbox One X, della quale avevamo già a lungo trattato in un’anteprima sempre su questo sito. Forte dei suoi sei TeraFlops, dei 2,3 GHz di CPU e dei 12 GB di RAM GDDR5, Xbox One X, nota precedente come Project Scorpio, vuole affermarsi come dispositivo di fascia alta per il mercato video ludico, cercando di entrare anche in competizione con i più potenti PC.

Xbox One X

Xbox One X rappresenta, a detta di alcuni, un gesto di amore di Microsoft per tutti coloro che sono appassionati di videogiochi e che vogliono poterne godere a pieno senza scendere a compromessi. All’interno della console, progettata con grande cura dall’azienda statunitense, vi sono tutta una serie di piccoli easter egg, un tributo non solo verso la casa produttrice, ma anche verso alcune delle icone più note e a cui è probabilmente dovuto il grande successo di Xbox fino ai nostri anni. Non dimentichiamoci infine che è stato proprio con l’annuncio di Project Scorpio che Microsoft decise di permettere la retro-compatibilità per i titoli non solo della vecchia Xbox 360, ma anche della più anziana Xbox, aumentando quindi di conseguenza il numero di videogiochi disponibili e permettendo, a coloro che già possedevano una vecchia Xbox, di poter riprendere in mano alcune vecchie perle anche sul nuovo dispositivo.

1) Il numero di serie

Il primo vero e proprio easter egg risiede nel numero di serie delle prime Xbox One X vendute solo su prenotazione da Microsoft, e già esaurite poco tempo l’apertura delle vendite. Il numero di serie di questa linea speciale di modelli, nota come “Project Scorpio” Xbox One X, contiene tutti gli anni di uscita di ogni singola console di casa Microsoft. Infatti il numero 01051317 può essere diviso in 01-05-13-17, mostrando così più chiaramente le quattro date di uscita: 2001 per la prima Xbox, 2005 per Xbox 360, 2013 per Xbox One e 2017 per Xbox One X. Tra tutte le console è proprio quest’ultima a spiccare, nonostante sia comunque quella che può essere definita un’edizione potenziata di Xbox One e non un vero e proprio seguito.

Xbox One X

2) Il logo nella piastra madre

Un secondo easter egg, tra l’altro trapelato in rete da ormai qualche giorno, è l’incisione fatta sulla piastra madre della console, che corrisponde a Master Chief, protagonista della saga di Halo, vera e propria killer application del brand. Il capo di Halo è a cavallo di uno scorpione, insetto da cui viene il nome in codice del dispositivo. Avvisiamo tutti i potenziali acquirenti che tuttavia, per poter arrivare a vedere anche solo la scheda madre di Xbox One X, è necessario rimuovere i sigilli di garanzia e quindi ne sconsigliamo caldamente l’operazione.

Xbox One X

3) La data di uscita

Anche la data di uscita di Xbox One X non è stata scelta a caso, ma, ancora una volta per omaggiare uno dei simboli più importanti di Xbox, si è deciso di farla uscire il 7 di novembre, data che negli Stati Uniti d’America viene indicata con 11/7, come il vero nome di Master Chief, John-117.

4) “Hello from Seattle”

Infine l’ultimo easter egg è il già noto “Hello from Seattle”, già presente all’interno del vano batterie del controller Xbox One e sotto la base di Xbox One S, che per chi non lo sapesse è la versione slim della console. Nel caso di Xbox One X, il messaggio di saluto “Hello from Seattle – Xbox One X” si trova invece sul retro del dispositivo. Per quanto Microsoft abbia sede in Redmond, essa ormai fa parte dell’area metropolitana di Seattle.

 

Xbox One X

Fonte

 

Silvestro Iavarone

Classe 1993, studente universitario, che passa comunque ancora tanto e troppo tempo a videogiocare, nonostante tutto!

Lascia un commento