Ubisoft: Assassin’s Creed e Far Cry non arriveranno per forza nel 2017

Tutti noi ricordiamo l’annuncio sulla mancata uscita di un Assassin’s Creed nel 2016 da parte di Ubisoft, ma nemmeno il prossimo anno potremo vederne un nuovo capitolo.

Ad affermarlo è stato il vicepresidente editoriale di Ubisoft, Tommy François, in un’intervista ad IGN dove ha spiegato che pure un nuovo Far Cry potrebbe non vedere la luce nel 2017. Secondo il VP di Ubisoft per questi due titoli servirebbe circa un anno di alpha prima di rilasciare il gioco sul mercato, rendendo impossibile la cadenza annuale.

Ti dirò che per noi le alpha dovrebbero essere pronte un anno prima del rilascio del titolo. Stiamo cercando di farcela. Questo è il goal che ci stiamo ponendo: un anno di alpha, più qualità e più precisione. Se questo significa ingoiare la pillola e non avere un Assassin’s Creed o un Far Cry nel 2017, così sia.

Assassin's_Creed

In merito all’alpha François spiega chiaramente che non per forza intenda una prova pubblica, come quella appena conclusa per For Honor, ma piuttosto una versione preliminare del gioco quanto più completo possibile e che lasci tutto il tempo per la cura dei dettagli. Rumors recenti parlavano infatti di un Assassin’s Creed chiamato “Empire” che si ambienterebbe in Egitto che quindi potrebbe essere in fase di sviluppo e vedere il lavoro di rifinizione delegato al 2017.

Il rappresentante di Ubisoft ha anche accennato alla formula della software house che si affiderebbe troppo agli open-world dicendosi convinto di dover abbandonare quella formula e sperimentare prototipi ed alternative così da ovviare ai fallimenti come avvenuto per il primo Watch Dogs.

Scriveteci nei commenti cosa ne pensate di tutta la faccenda e quale vorreste fossero le prossime ambientazioni di Assassin’s Creed e Far Cry.

Fonte

Lascia un commento