SNES Classic Mini: hackerato il sistema così da poter giocare altre ROM

Dopo poco più di una settimana la protezione del sistema dello SNES Classic Mini è stata aggirata.

Eseguire l’hack sullo SNES Classic Mini permette di caricare sulla console le ROM appartenenti ad altri SNES, rendendo così possibile avere una vastissima collezione di giochi tra cui scegliere. Grazie allo stesso hack, inoltre, è possibile caricare ed utilizzare qualsiasi immagine per riempire lo spazio a schermo non utilizzato durante le esecuzioni dei giochi che prevedono una aspect ratio di 4:3, che generalmente viene riempito tramite le classiche bande nere verticali ai lati dell’immagine a schermo.

Sembrerebbe che per eseguire lo “sblocco” della mini console siano sufficienti pochi passaggi, grazie all’ausilio di un programma chiamato HackChi 2. Esiste tuttavia il rischio di danneggiare fatalmente lo SNES Classic Mini, qualora la connessione USB si interrompa per qualsiasi motivo.

Considerando la relativa difficoltà dei seppur pochi passi necessari per l’kacking della mini console, potreste riconsiderare l’idea di volerci “smanettare” troppo. Tuttavia, chi fosse curioso di ottenere informazioni di vario genere riguardanti il programma HackChi 2 e le operazioni di sblocco dello SNES Classic Mini o fosse incappato in un problema tecnico riguardante l’hack, può facilmente trovare post e forum già pieni di consigli e soluzioni.

Fonte

Andrea Costagliola

"per vivere bene il segreto è dedicare venti minuti al giorno ai problemi che rendono difficile la tua vita. Io in quei venti minuti mi faccio un pisolino."

Lascia un commento