I 10 anni di Marvel celebrati con un video-tributo

Dove i supereroi ringraziano i “normali”.

L’ultimo video per promuovere “Avengers-Infinity War” pubblicato da Marvel sui propri profili social è particolare, perché questa volta sono i vari Tony Stark, Spider-Man, Hulk, War Machine a ringraziare tutti i fan.

Passata una decade e realizzati 18 film, con incassi che vanno ben oltre a quanto possiamo immaginare, Marvel Cinematic Universe (nata, 10 anni fa, da una costola di Marvel Studios) è una realtà gigantesca, con una fanbase enorme, formata da milioni di persone. Grazie all’impegno di Kevin Feige, che ha contribuito ad ogni singolo film, di Stan Lee, la cui presenza e l’infinita passione per il suo lavoro garantiscono spessore a questo progetto a lunghissimo termine, e a Robert Downey Jr, un po’ il padrino “sul campo” di tutti gli eroi , il panorama Avengers si allarga sempre di più e punta, come Faige stesso ha detto, ad un “mondo ideale” in cui ogni anno si distribuisce un film basato su un personaggio già esistente e uno su un personaggio completamente nuovo.

L’idea alla base del progetto è proprio quella di aggiungere supereroi (e forse anche eliminarne alcuni?), plasmare le loro storie e poi intrecciarle in enormi crossover; oppure di introdurli proprio in questi film per poi ricamare la loro vicenda in pellicole future, come abbiamo già visto succedere dopo le produzioni degli Avengers o di Capitan America – Civil War. Giocando con i paragoni, si potrebbe dire che da 10 anni i fan di Marvel seguono un’enorme serie tv, dove guardano le vicende dei personaggi principali (ad esempio Iron man, Thor, Capitan America), che si intrecciano nei crossover (come “The Avengers”, “Civil War”) nei quali vengono introdotti personaggi dai quali nasceranno degli spin-off (ad esempio “Spiderman – Homecoming” ).

E quando il 25 aprile, pochi istanti prima che cominci la proiezione di Infinity War, ripenserete a questi 10 anni di Marvel Cinematic Universe, potrete affermare con l’animo pieno d’orgoglio che voi c’eravate, eravate lì quando tutto questo ebbe inizio. 

Emiliano Mazzeschi

Studente del terzo anno della facoltà di lettere a Udine, i miei hobby sono leggere, scrivere, videogiocare, mangiare Frico e fingere di avere una vita sociale attiva quanto le mie mandibole.