AMD Ryzen, ecco le prime APU con GPU Vega integrata

Ottime prestazioni ad un prezzo interessante.

AMD ha reso disponibili a partire da oggi le nuove soluzioni desktop con la grafica integrata più potente esistente sul mercato. Questi nuovi processori sono basati sull’architettura Zen, già utilizzata nelle CPU AMD Ryzen uscite l’anno scorso. Questo implica innanzitutto che il tipo di socket rimane invariato, in più sono compatibili con le attuali schede madri B350 e X370. L’unica condizione è quella di aggiornare il BIOS all’ultima versione disponibile.
Raven Ridge (questo il nome codice di queste APU) non poteva arrivare in un momento più favorevole. Stiamo vivendo la peggiore carenza di schede video della storia per via dell’ancora emergente settore delle criptovalute. Per cui, una soluzione economica per riuscire ad ottenere buone prestazioni grafiche è la benvenuta.

AMD Ryzen 3 2200G

Il Ryzen 3 2200G presenta 4 core Zen senza SMT e 8 CU Radeon Vega, per un totale di 512 ALU. Il prezzo è di soli 99 dollari/euro e AMD lo ha pensato per quei giocatori con poche pretese (non aspettatevi di poter giocare a prestazioni ottimali con una risoluzione superiore ai 720p) o per gli eSports. La frequenza della CPU è a 3.5 GHz con un boost di 3.7 GHz, mentre la GPU integrata ha una frequenza fino a 1100 MHz, per raggiungere una potenza di circa 1,13 TFLOPs.

AMD Ryzen 5 2400G

Per quanto riguarda il Ryzen 5 2400G, troviamo 4 core Zen con SMT (8 thread) e 11 CU Radeon Vega, per un totale di 704 ALU, al prezzo di 169 dollari/euro. AMD lo ha progettato come un modello adatto per giocare a 1080p con alcuni titoli (anche tripla A) a impostazioni ridotte. La frequenza ammonta a 3.6 GHz con boost a 3.9 GHz, mentre la GPU integrata ha una frequenza fino a 1250 MHz, per raggiungere una potenza di circa 1,76 TFLOPs.

Altre caratteristiche salienti

Entrambi i processori presentano alcune caratteristiche in comune: ad esempio, la sopra citata compatibilità con le schede madri con socket AM4. Questa scelta è dettata dalla volontà di AMD di supportare tale architettura almeno fino al 2020. Non mancheranno in ogni caso nuove schede madri studiate appositamente per queste APU, poiché non tutte le schede madri B350 e X370 presentano attualmente le uscite video HDMI, DisplayPort o VGA.
Entrambe le APU inoltre, offrono il moltiplicatore sbloccato, una caratteristica interessante per chi vuole ricavare il massimo dal prodotto. L’azienda ha migliorato anche il supporto di memoria da DDR4-2666 a DDR4-2933 per i kit dual-channel e parla anche di capacità di overclock migliorate per la RAM. Questo dovrebbe essere un elemento importante per migliorare le prestazioni della GPU integrata.

Inoltre, AMD ha annunciato che tutte le motherboard AM4 – di base – supportano soluzioni da 95W, anche i modelli mini-ITX, quindi c’è sufficiente margine per overcloccare le CPU a 65W. L’azienda può inoltre contare sull’arrivo in aprile delle motherboard con chipset della serie 400, in concomitanza con i processori Zen+. Queste schede offriranno ulteriori miglioramenti e i chipset costeranno meno della serie 300. Insomma, tante novità in serbo per i consumatori, che speriamo di provare con mano il più presto possibile.

Fabio Musso

Amo tutto ciò che esprime la propria fantasia (musica, disegno, fotografia), e amo condividere le mie idee.